Main Page

LACRIMA DI CORELLON
- Ormvald è attaccata da Orchi che parlano elfico e che colpiscono per debilitare e non per uccidere
- Appare un un globo di luce pulsante che lievita ad una cinquantina di metri da terra da cui partono delle scariche bianche simili a fulmini che “risucchiano” le persone tra cui Malark Tallstag reggente di Ormvald
- E’ una pietra nera, come la pietra lavica, bagnata alla fonte del Cormanthor che gli conferisce poteri ancora sconosciuti.
- Non si può distruggere col la semplice magia ma solo con un altro artefatto divino qual la freccia di Corellon.
- Collocazione dei pezzi:
ASHABENFORD. Recuperato nella torre di Koanna Luxor
LANTAN. Parte della freccia incastonata nell’orologio centrale della piazza di Sambar.
WATERDEEP. Era in un carico che Ryaruil aveva pagato ad un mercante, Evin McTallin, ma che non ha mai ricevuto.

RELIGIONE
Corellon, divinità elfica creatore degli elfi. Trasformò Araushnee in ragno, conosciuta anche come Lolth, esiliandola nel sottosuolo con i suoi figli Elistraee e Vhaerun.
Elistraee, divinità drow buona. Si ispirano i drow che vogliono tornare in superficie ma in armonia con le altri razze. Protettrice della bellezza delle arti bardiche, ha nella sua area d’influenza anche la luna, la caccia e la lavorazione delle spade. È infatti rappresentata come una splendida femmina drow nuda, che balla coi lunghi capelli al vento, sotto una luna piena, impugnando una spada bastarda. I suoi nomi sono “La Vergine Oscura” e “La Signora della Danza”. Ha aiutato Mystra nel suo compito di tenere a bada le creature malvagie del sottosuolo (informazioni più dettagliate in possesso di Matteo Marino).
Le sue sacerdotesse hanno il dovere di aiutare tutti i viandanti che incontrano, sfamando gli affamati e curando i feriti. Quattro volte l’anno si dirigono verso una comunità elfica differente per donare loro balli e canzoni. Lo scopo di queste azioni è quello di rendere noto alle popolazioni di superficie che esistono drow che hanno rifiutato l’influenza di Araushnee. Le preghiere a lei fatte sono sotto forma di canti e balli, preferibilmente eseguiti nudi sotto una luna piena. I suoi seguaci sono di solito guerrieri o bardi oltre che, ovviamente, chierici.
Vhaerun, divinità drow malvagia. Ha come scopo di riportare i drow sulla superficie non vivendo più esiliati nel sottosuolo. (Informazioni più dettagliate in possesso di Matteo Marino)

NEMICI PRINCIPALI
Casato di Jaelre; elfi selvaggi del sud del Bosco di Chondal. Hanno distrutto quasi completamente il clan Vilmadien lasciando per ora unici superstiti conosciuti Kael’thas e Yalanil Galion. Posseggono molti accampamenti e fortezze entro i confini del Cormanthor conquistati ad elfi della superficie o costruiti interamente da loro. Alcune comunità sono a difesa del bosco e del mythal (che non sanno dove è collocato), altre sono insospettabilmente lontani dal Cormanthor e, come previsto da Yalanil Galion, stanno cercando di costruire un impero conquistando Chondath e Chessenta.
Daemonfey, sono antichi elfi del casato di Dlardrageth. Odiano l’intera razza elfica ma questo non ha impedito, a questi antichi elfi del sole, di trovare appoggio nel casato di Jaelre.
La Contessa Sarya Dladrageth e i suoi membri del clan sono divisi tra il Cormanthor, il Chondath, il Chessenta e Lantan con l’intenzione di supportare i Jaelre nella costruzione dell’equipaggiamento necessario a sostenere l’esercito dei Jaelre in cambio non si sa di cosa.
Esistono 3 luoghi in cui operano i Daemonfey:
- Ashabenford, il ladro Multhimmer e la sua gilda a protezione/scoperta del luogo dove c’è il mythal da diversi anni (non sapendo essere la freccia);
- Lantan, le forge in cui vengono costruite le armi per l’esercito;
- Ormvald, che ora è divenuto un campo di prigionia e in cui vive ed opera Sarya Dladrageth.
Fey’ri, creature di razza incrociata tra elfi e immondi. Sono esperimenti dei Daemonfey per creare una nuova stirpe. Appaiono come creature alate, dotate di particolari poteri, che possono assumere altre forme umane.
SOORENAR. 65.000 uomini di esercito, Threskel Kendrick antagonista di Re Hippartes.
LUTHCHEQ. 45.000 uomini di esercito. Maelos Karanok. Odiano maghi, elfi, nani e venerano il culto di “Entropia” (una gigantesca sfera annientatrice non senziente che credono una divinità).
AIRSPUR. Città di mezzorchi con 15.000 uomini di esercito. Khrulis il mezzorco è il regnante..

ALLEATI PRINCIPALI
Ryaruil Fisae.

Yalanil Galion.

Melisande di Arrabar, Lord di Cimbar. 47 navi da guerra con 2350 uomini di equipaggio e 80.000 uomini di esercito.

Aduail Isir’im, capocasata degli Isir’im (“Figli dell’alba”) seguaci di Elistraee (la Vergine Oscura). Totale di 35 membri.

Re Hippartes di Akanax, 50.000 uomini di esercito. La sua città è stata rasa al suolo in sua assenza dagli eserciti di Soorenar, Luthcheq e Airspur.

Eles Wianar, Lord di Arrabar. Totale forze ancora non conosciuto.

FRECCIA DI CORELLON
- Secondo un’antica ballata tramandata oralmente è composta da tre pezzi, è di colore blu come il cielo e risulta spezzata in sezione diagonale irregolare.
- Durante la battaglia contro Gruumsh, Corellon scoccò una freccia diretta ad uno dei due occhi di Gruumsh. L’occhio andò in frantumi così come la freccia e i frammenti caddero sul piano materiale. La freccia si divise in tre parti mentre l’occhio in innumerevoli frammenti neri come la roccia di lava (ndr. roccia magmatica) apparentemente inutili se non riconosciuti e sfruttati a dovere.

MYTHAL
- E’ una sorta di ragnatela vivente di energia magica creata dall’alta magia elfica. Essendo dotato di una coscienza primitiva ha il compito di proteggere un dato luogo con potenti difese la cui durata si protrae per centinaia o migliaia di anni. Esistono mythal concepiti per proteggere chi vi è all’interno ricacciando determinati tipi di creature, altri che creano creano particolari influssi magici. I mythal sono però vulnerabili alle smagliature che si verificano nella Trama. Per esempio le due morti di Mystra, nei passati 1.700 anni, hanno danneggiato diversi mythal ancora esistenti nel mondo.
- La sezione centrale della freccia presente nella torre di Koanna Luxor appare roteante e disegna, in ogni rotazione, dei cerchi dorati che scompaiono dopo alcuni secondi creando una sorta di sfera dorata.
- Sia il posizionamento sia la rimozione del mythal nella torre di Koanna Luxor hanno provocato un terremoto che è stato percepito fino a Tilverton concomitante con la scomparsa del buco nero dalla città. Inoltre Koanna racconta che ha modificato l’allineamento delle creature del bosco del Cormanthor richiamandone anche alcune che normalmente lì non dimorerebbero e che sono malvagie.

DORGAN
- (scomparso) arcanista, viaggiatore e collezionista di oggetti magici. Detenuto per 2 anni nella torre di Koanna Luxor perché sorpreso a rubare un pugnale magico. Le sue tracce si perdono a Tilverton (12 Hammer 1372) che all’epoca non era ancora stata inghiottita dal buco nero (15 Hammer 1372).
- Ha lo stesso nome della torre di cui gli avventurieri sono padroni. Coincidenza?

PUGNALE DI KOANNA LUXOR
Non si hanno informazioni, si sa solo che è magico, che era in possesso di Koanna e che è stato trafugato da Dorgan scomparendo insieme a loro due a Tilverton nei giorni in cui si è creato il buco nero che ha inghiottito la città.

INVASIONE DEL CHONDATH E CHESSENTA
- Ormvald è caduta ed ora è un campo di prigionia in mano a Saya Dladrageth dei Daemonfey
- Reth è sotto assedio per mano di Aispur, nota città di mezzorchi
- Cimbar probabilmente sotto assedio di Akanax, Luthcheq e Soorenar

PERSONAGGI IMPORTANTI
Aduail Isir’im; (viva), Elfa drow anziana di oltre 500 anni capocasata degli Isir’im. Casato dei “Figli dell’alba” seguaci di Elistraee (la Vergine Oscura). Accoglie gli avventurieri e si dichiara alleata nella lotta ai Daemonfey e a tutti i drow malvagi. Attualmente il suo casato nomade ha creato un villaggio sull’Y’tellarien (“Picco lontano” in lingua comune), uno dei picchi presenti sui Monti della Stella.
Ben Harder, (in vita) capitano de “la sirena di Nantar” piccola imbarcazione (22,5 metri per 27, larghezza 6 metri, equipaggio 20 uomini e 150 tonnellate di carico di diverse mercanzie cimbariane) che lavora nel Mare delle Stelle Cadute.
Darvin Manath; (in vita) umano, capo delle guardie di Ormvald. Riuscito a fuggire all’assedio deve recapitare un messaggio di Yalanil Galion a Reth per ordine dei saggi di Ormvald. Il Messaggio deve esse consegnato a Grim Olden. Viene trovato morente nel Bosco di Nun e una volta curato affida la missione al gruppo per ritornare a Ormvald.
Dorgan Rickas, (scomparso) arcanista, viaggiatore e collezionista di oggetti magici. Detenuto per 2 anni nella torre di Koanna Luxor perché sorpreso a rubare un pugnale magico. Le sue tracce si perdono a Tilverton (12 Hammer 1372) che all’epoca non era ancora stata inghiottita dal buco nero (15 Hammer 1372).
Eles Wianar, Lord di Arrabar; (in vita) umano, dall’apparenza cordiale seppur viscido. E’ conosciuto come freddo e spietato. Ha spie sparse in tutto il Golfo di Vilhon. Gira voce che voglia far indebolire le città del Chondath per assoggettarle e proclamarsi Re. E’ convinto che la caduta di Reth e Ormvald sia per mano di Aispur, nota città di mezzorchi.
Eliah Maryon; (in vita) umano. E’ l’aspetto che ha assunto Yalanil Galion dopo la sconfitta nel Bosco di Chondal e con il quale è conosciuto a Yallasch, nei regni di confine, dove ha una dimora in cui ha predisposto un portale che permette di recarsi alle rovine di Nun.
Eric Gigger, (in vita) chierico di Saerloon conosciuto sull’imbarcazione di Ben Harder.
Evin McTallin, (non si hanno contatti) mercante di Waterdeep pagato (15 mp) da Ryaruil per ottenere quella che poteva essere la pietra. Non ha mai inviato il carico e comunicato niente a Ryaruil.
Grim Olden; (in vita) umano, capitano del “La signora di Vilhon”, la cui area di lavoro è il golfo di Vilhon e il Mare delle stelle Cadute. E’ stato pagato in anticipo da Yalanil Galion per portare la pergamena ad Arrabar da Lord Eles Wianar.
Hippartes (vivo), Re di Akanax. La sua città è stata rasa al suolo in sua assenza dagli eserciti di Soorenar, Luthcheq e Airspur.
Malark Tallstag; (scomparso) umano, reggente di Ormvald, risucchiato dalla Lacrima di Corellon durante l’attacco ad Ormvald
Jhaer la viaggiatrice, (in vita) zia di Jhanira, ranger di grande esperienza. Capelli castano scuro, pelle olivastra, taglio degli occhi leggermente più obliquo. Era sulle tracce di Jhanira, scomparsa per mano di Multhimmer, e trova gli avventurieri che lasciano la casa in fiamme di quest’ultimo. Si offre di seguire le tracce del ladro per vendicare la nipote. Dichiara di essere una Drow appartenente al casato di Isir’im (Figli dell’alba).
Jhanira Brightsong; (morta) elfa alta circa 1,50 grassottella e dal viso spigoloso. Ha avuto una storia con Kael’thas. E’ stata sgozzata e uccisa da Multhimmer dentro la propria dimora. L’aveva presa in ostaggio e la voleva scambiare in cambio del manufatto trovato nella foresta del Cormathor. La zia ha affermato che era appartenente al casato degli Isir’im (figli dell’alba)
Koanna Luxor, (scomparsa) originaria di Suzail, età di circa 112 anni, si era stabilita nella omonima torre posta all’interno del Cormanthor. All’interno era venerata una divinità scomparsa dedita al culto del vino, Olidammara. Le sue tratte ci perdono a Tilverton il 12 Hammer 1372, dove crede di trovare Dorgan Rickas e recuperare il pugnale sottratto.
Darius Kotho(morto), è il mercante scortato da Manu e morto sui Picchi Akana per mano dei Daemonfey. Ha acquistato da McTallin per ordine di Melisanda, a Waterdeep, il carico destinato a Ryaruil e che conteneva la punta della freccia di Corellon e la lacrima di Corellon.
Melisande di Arrabar, Lord di Cimbar; (in vita) umana, fredda ma dall’apaprenza non malvagia. Occhi neri e capelli neri, utilizza un trucco pesante che le dona una pelle estremamente bianca che esalta con una profonda matita nera intorno agli occhi. Condividerà le conoscenze sul carico perso ai Picchi Akana, cui Valtek faceva da scorta, e permetterà loro di compiere le ricerche necessarie sulla Lacrima di Corellon.
Multhimmer il mercante, (in vita) ha l’aspetto di un elfo del sole per quanto concerne la carnagione e il colore dei capelli, occhi verdi svegli e pericolosi. Dai carteggi con Xanaphia Holion rusulta esser un Daemnofey infatti indossa l’anello e la casacca col simbolo. E’ un seguace di Vhaerun. Lui e la sua gilda di ladri sono a protezione/scoperta del luogo dove esiste il mytahl ma non sanno la collocazione e nemmeno che si tratti di frammento della freccia. Ha fatto perdere le tracce ad Ashabenford. Jhaer e Cade sono sulle sue tracce.
Xanaphia Holion, (non si hanno notizie) non si sa nulla tranne che scambia corrispondenze da Lantan con Multhimmer il mercante.
McTallin; (vivo) è un mercante umano di Waterdeep che risiede nei quartieri del porto ed è titolare del “negozio McTallin&Xoblob” insieme all’omonimo mezzelfo. Aveva il carico destinato a Ryaruil con punta della freccia di Corellon e lacrima di Corellon.
Nicos Tallstag; (non si hanno notizie) umano, fratello di Malark del reggente di Ormvald. Aveva affidato la prima missione degli avventurieri.
Tymora e Kalem, (in vita) pescatori del villaggio di Terendur che chiedono agli avventurieri di indagare sulla sparizione del loro figlio Leomorn (scomparso).
Ryaruil Fisae; (in vita) elfo di circa 800 anni che vive ad Ashabenford. La sua abitazione, che sembra un enorme albero, sembra essere collegata ad egli stesso. Sulla sua testa, al posto dei capelli, crescono dei ciuffi di erba e vi sono dei rami, stessa cosa per la barba e i baffi che sembrano essere radici. Non sempre è perfettamente lucido e a volte ripete sempre le stesse cose.
Sarya Dladrageth, (non si hanno notizie), denominata la Contessa è il capocasata dei Daemonfey, dimora nel campo di prigionia di Ormvald.
Thoven Gradak; (morto) umano. Si finge Grim Olden saccheggiando gli avventurieri e trova la morte per questo questo gesto. Verrà giustiziato sulla ???? lasciato a morire legato sulla poppa della nave al giudizio di Istishia (La lenta corrosione dell’avversario, come l’acqua con la roccia nel perseguimento della via che offre la minore resistenza, come l’acqua che procede verso il mare).
Yalanil Galion; (in vita) elfo. Mentore di Kael’thas
Xanaphia Holion; (probabilmente in vita) corrispondente di Multhimmer che risiede a Lantan.

LUOGHI IMPORTANTI
Arabel, città di 30.606 abitanti. La città è stata riconquistata da Lady Lord (Myrmeen Lhal) che sta conducendo un’intensa campagna contro gli orchi rifugiati nella Foresta del Re, nell’Hullack e sui Corni Tempestosi orientali. Infatti le strade battute pullulano di suoi uomini e draghi purpurei.
All’interno della città, fortificata con doppie mura di pietra, è stato ripristinato il tempio di Tymora, Chauntea, Helm, Lliira, Tempus, Waukeen, Deneir. Potranno dimorare in una locanda conosciuta da Jhaer che si chiama “la signora del tempo” il cui oste è Azoun il canuto, un umano di umili origini, e sua moglie Viverna Redhair.
Arrabar. Città di Eles Wianar. E’ una città fortificata da una doppia cinta muraria che crea due livelli, la cittadella e la città interna del Lord. E’ posizionata discretamente vicina a quello che è il porto che offre uno sbocco importante sul golfo di Vilhon.
Ashabenford, città in cui non ci si può teletrasportare per via della vicinanza con il Cormathor. 1800 abitanti, ficino al fiume Ashaba che la rende fertile e predisposta all’agricoltura, principale fonte di reddito e sostentamento. Non amano molto gli elfi per via delle incursione degli spregevoli Jaelre che vivono nel Cormanthor. Città in cui vive Ryaruil Fisae.
Bosco di Chondath. Le informazioni di Yalanil Galion lo danno per caduto. Il clan Vilmadien è decimato, forse quasi completamente estinto.
Bosco di Nun. Attraversato durante la fuga da Ormvald con il silenzioso ed invisibile aiuto dei Druidi che lo abitano.
Cimbar. Imponente città di Melisande, resa famosa dalla sua celebre glotta di 47 navi da guerra. E’ vietato l’uso della magia, segnalato da affissioni in ogni luogo pubblico. Divieto controllato da maghi che girano mimetizzati tra le persone. Questo divieto nasce dalla guerra latente che c’è con il Thay. Attualmente è minacciata da forze militari di Akanax, Luthcheq e Soorenar.
Fonte del Cormanthor. Luogo imprecisato nella omonima foresta in cui esiste una sorgente nata dalle lacrime di Corellon. Tra le peculiarità di queste acque la possibilità di riforgiare la freccia che distrusse l’occhio di Gruumsh.
Glen, piccolo villaggio di 701 abitanti circondato da palizzate in legno. Unica taverna “la stella cadente”.
Lantan, isola delle terre della tecnologia, ci abitano prevalentemente gnomi ma anche percentuali di altre razze. Vi è una comunità di Daemonfey che forgia armi per l’esercito del casato di Jaelre
Ormvald. Piccola città conquistata dagli orchi con la lacrima di Corellon. Attualmente esiste una comunità di Daemonfey che fa campo a Sarya Dladrageth, denominata la Contessa, ed è divenuto un campo di prigionia elfica in cui probabilmente si svolgono gli immondi esperimenti per cui i Daemonfey sono famosi.
Proskur, città di 14.000 abitanti. La città è in mano ai ladri che prima combattevano il governo e che ora ne fanno parte. E’ un luogo relativamente onesto.
Reth. Città famosa per l’addestramento di gladiatori che combattono nella grande arena. E’ governata da un Sindaco e Sette Senatori, autocrati che comandano uno specifico aspetto del governo. Attualmente è sotto assedio.
Suzail città di 45.000 abitanti, capitale reale e più ricca del Cormyr. La città tutta, ma maggiormente il palazzo reale, è circondato dai giardini e dagli edifici della Corte Reale. C’è una grossa caserma dei Draghi Purpurei, i cantieri navali, magazzini e decine di locande, taverne e saloni per le feste. Si trovano diversi santuari (Tymora, Chauntea, Helm, Lliira, Tempus, Waukeen, Deneir). Famosi scultori di avorio lavorano varie forme decorate per poi riesportarlo a costo assai superiore.
La Principessa Reggente insieme a Sthavar, spesso appare in pubblico dispensando saluti e sorrisi ai cittadini.
Jhaer ha contatti per dormire presso la famiglia umana dei Marrigan (un suo vecchio compagno di due avventure) che offrirà solo la colazione e richiederà solo loro una piccola offerta. Bisognerà “ungere” qualche informatore per continuare (300 m.o o qualche oggetto).
Terendur, villaggio a 2 ore da Proscur. Gli abitanti sono pescatori, per un totale di 8 case di legno, una 30ina di persone e un porticciolo per barche da pesca.
Tilverton, appariva come una cinta muraria che circonda un immenso buco nero in cui tutta la materia scompare. Draghi Purpurei ne difendono accessi e confini e intorno vi sono accampati maghi, chierici e studiosi di ogni genere. Dopo la rimozione del mythal presente nella torre di Koanna Luxor, il buco nero scompare e lascia riaffiorare la città completamente disabitata.
Torre di Dorgan. Torre perlustrata dagli avventurieri e divenuta di loro possesso per decreto di Malark Tallstag.
Torre di Koanna Luxor, denominata a Glen col nome di "Covo di Galath, fortezza che si racconta contenga immensi tesori. E infatti gli avventurieri trovano non solo un frammento di freccia che è presente come mythal ma anche molto equipaggiamento e oggetti magici e sopratutto il diario di Koanna Luxor in cui si parla di un certo Dorgan e di un pugnale magico.
Yallasch, villaggio dei regni di confine in cui Yalanil Galion, conosciuto come Eliah Maryon, ha una casa con un portale che fornisce accesso alle rovine di Nun.

Main Page

Epiche Gesta nel Faerun henrydomenico henrydomenico